Come trovare la tua gamma vocale

Se vuoi impara a cantare meglio, è necessario ampliare la gamma vocale. Logicamente, prima di tutto, devi trovare la tua estensione vocale e possederla!

Quindi la domanda del giorno è: come trovare la tua estensione vocale?

È necessario impiegare una serie di tecniche che sono state sviluppate da esperti in questo campo. Queste tecniche hanno l'obiettivo principale di aiutarti a identificare il tuo tipo di voce e la portata tra la nota più alta che puoi cantare e il tono più basso che puoi eseguire.

Una volta trovata la tua estensione vocale, puoi lavorare per ampliarla con una pratica incrementale. Ma, per prima cosa, definiamo inizialmente come trovare la tua estensione vocale.

Rimanete sintonizzati!

Cos'è la gamma vocale?

La sua applicazione più comune è distinguere le voci cantate e classificarle in gruppi riconosciuti come tipi di voci. Pertanto, il primo passo per trovare la tua gamma vocale è definire il tuo tipo di voce.

Come trovare il tuo tipo di voce

La tua gamma è in linea con la tua voce. È importante conoscere il tuo tipo di voce in modo che tu possa sapere quali note puoi raggiungere quando canti. Questo può aiutarti a scegliere il tipo di musica o una determinata canzone che ti garantirà prestazioni brillanti.

Gli intervalli vocali sono classificati in sei principali tipi di voci generali:

Nota: È necessario conoscere il sistema di numerazione su una tastiera e come integrare i nomi delle note con il numero di ottava appropriato su una tastiera.

I tre tipi di voce maschile:

Basso

il range di canto più basso (di solito si trova tra D2 e E4, anche se alcuni bassi possono andare da C2 a G4)

Baritono

il secondo intervallo più basso e il più comune tra i cantanti maschi (di solito si trova tra A2 e A4 ma a volte può estendersi fino a C5 e giù a F2, alcuni grafici lo collocano persino tra G2 e G4)

Tenore

la più alta gamma di cantanti maschi (solitamente da C3 a B4). I tenori possono a volte raggiungere note dal registro femminile, e tali voci sono conosciute come "controtenori" (da G3 a C6)

I tre tipi di voce femminile:

contralto

l'intervallo di canto femminile più basso (in genere varia tra F3 e F5). I Contraltos possono cantare al di sotto del solito gamma alto e assomigliano a tenori (bassi come E3). Generalmente, gli altos sono ricchi e pieni nel registro inferiore.

Mezzosoprano

il tipo di voce femminile di medio livello (di solito si trova tra A3 e A5). Può sovrapporsi sia al soprano che al contralto (andare fino a G3).

Soprano

la più alta voce femminile (tipicamente impostata tra C4 e C6, ma può variare da B3-G6)

Nota: Le gamme vocali di cantanti solisti e cori possono differire, e questo spiega le diverse gamme trovate in varie altre fonti come il nuovo dizionario di musica di Harvard, la Wikipedia, O l' Grafico di Catherine Schmidt-Jones. Puoi trovare di più su questo argomento qui.

La maggior parte delle persone con esperienza di canto probabilmente conoscono già questi tipi, ma se non hai scoperto quale voce "tipo" ti soddisfa, puoi seguire le istruzioni fornite e provare a trovarla.

Quando determini il tuo tipo di voce, puoi esercitarti ad ampliarlo. Puoi fare questo in mezzo passi all'inizio e, nel tempo, che porterà ad un aumento dell'intervallo completo. Inizia la pratica con scale brevi e poi passa a forzare la tua voce a livelli più alti o più bassi. Sarebbe meglio per te lavorare con un coach vocale.

Tuttavia, prima di iniziare la ricerca per trovare il tuo tipo vocale, dovresti essere consapevole che non è solo definito dalla tua gamma vocale e dalle note che puoi produrre, ma anche da numerose altre caratteristiche come:

  • tessitura - definisce quale parte della gamma ti senti più a suo agio cantando (note più alte o più basse)
  • Timbro - fornisce alla tua voce una trama e una qualità distintive
  • Peso - fa una distinzione tra voci chiare e luminose, e pesanti e più scure
  • dai un'occhiata
    punti di transizione - i punti di transizione dal petto, al centro e registro della testa
  • dai un'occhiata
    registri vocali - quanto ciascuno dei tuoi registri può essere esteso
  • dai un'occhiata
    livello del discorso - Definito anche come raggio di conversazione

Queste caratteristiche giocano un ruolo cruciale nei casi in cui la gamma vocale non può essere definita chiaramente, o meglio dire, confina con due tipi di voce. È quindi possibile utilizzare queste variabili vocali per definire la propria voce e la propria gamma in modo più preciso.

Come differenziare i registri vocali

La gamma vocale può essere ulteriormente distinta con l'aiuto di registri vocali. Ogni registro vocale è separato da un timbro distinto. Ogni registro richiede anche diverse azioni delle corde vocali.

I tipi di gamme vocali sono:

Frittura vocale

È il registro vocale più basso che è più evidente nei cantanti maschi con voce bassa. Il suono si forma quando l'aria passa attraverso una chiusura glottale sciolta e le corde vocali vibrano. Ha una frequenza molto bassa e viene usato raramente.

Capitale

(o voce del petto) - È il registro più naturale che usi per cantare o parlare e quindi anche per lo più utilizzato. Se alzate il tono in questo registro, allungherete le vostre corde vocali e aumenterete la tensione.

Head Voice

È un registro vocale alto (nella parte alta del registro) che ti fa sentire i suoni che produci nella tua testa piuttosto che nel petto. Le corde vocali si allungano e i suoni squillanti risuonano nella tua testa.

Falsetto

È la voce inclusa nel registro vocale della voce e sia i cantanti maschi che quelli femminili possono produrla. È più sottile del suono della testa e si estende oltre il modale di circa un'ottava. Per padroneggiare il falsetto, prova a mantenere un tono uniformemente fluente nell'intera gamma vocale.

Fischio

È il registro più alto della tua voce. Queste note altissime sono per lo più prodotte da cantanti donne. Il suono assomiglia a quello di un fischietto: ha un timbro squillante distintivo.

Come trovare le note vocali più basse

Nota: Devi sapere notazione pece scientifica numeri come sono necessari per determinare il tuo range vocale. Segneranno la nota più bassa che è possibile produrre così come le note più alte nella voce modale e principale. Se riesci a raggiungere il fischietto o il registro degli avannotti vocali, puoi anche notare dei numeri di notazione in basso. L'intervallo dovrebbe essere sempre definito dalle note più basse a quelle più alte. Per maggiori informazioni guarda questo video.

Segui i seguenti passi:

Usa uno strumento accordato

È preferibile utilizzare un pianoforte (o almeno uno strumento simile a un pianoforte come una tastiera) in modo da poter suonare e cantare le note. Se non puoi ottenere la cosa reale, ci sono numerose app per pianoforte disponibili per il download. Queste app visualizzano di solito la notazione scientifica corretta per ogni chiave suonata e quindi rendono il lavoro ancora più semplice.

Inizia da una nota più alta e gradualmente scendi

Canta i suoni vocalici come note più alte (C4 per le femmine, o C3 per gli uomini) e poi cerca di abbinare tutti i tasti fino al registro più basso. L'ultima nota che puoi produrre comodamente (senza farla sembrare fiatta o scoppiettante) è la tua nota di voce normale più bassa.

Continua a cantare andando ancora più in basso

Una volta che lasci la tua zona di comfort, le note che produci risulteranno affannose, ma a questo punto è normale. Tasto per tasto, muovi la tastiera verso il basso fino a quando le ultime note a fiato che puoi sostenere - questa è la tua nota più bassa. (Le note di Croaky non contano!)

Registra entrambe le note più basse

Annota sia la tua nota più bassa con la voce normale che quella più leggera (anche loro possono essere uguali!). Per fare ciò, guarda la chiave a cui corrisponde quella nota e determina la sua notazione scientifica appropriata

Come trovare le note più alte

Il primo passo è usare il pianoforte o altro strumento accordato appropriato (o un'app ovviamente) e poi:

Iniziare cantando una nota più alta con la quale ti trovi più a tuo agio e in cui lavori

canta una nota alta che non hai difficoltà a raggiungere la tua voce modale (normale). Salire la scala, tasto per tasto. Le femmine dovrebbero iniziare da C5 e salire da lì, mentre i cantanti maschi dovrebbero prima giocare e abbinare G3. Non devi permettere di scivolare in falsetto! Una volta raggiunta la nota più alta, puoi produrre in modo naturale, senza mettere troppo a dura prova le tue corde vocali, hai trovato la tua nota più alta.


Fai attenzione a non includere le note che causano affetto o una pausa nella tua voce in quanto ciò segnalerà la tua partenza dal registro modale. Se senti che le tue corde vocali devono alterare il loro modo di lavorare, fermati, sei fuori dalla zona di comfort di sicuro!

Continua a cantare in falsetto

l'obiettivo è trovare la nota più alta che si possa cantare in falsetto. Molti cantanti possono fare falsetto e andare più in alto del loro registro modale. Le note in falsetto richiedono che le corde vocali rimangano aperte e rilassate, oltre a vibrare di meno. Quindi, rilassare le corde vocali e cercare di andare più in alto rispetto alla tua voce normale. Ci vorrà un po 'di sforzo e le note usciranno a bocca aperta. Continua finché non trovi la nota in falsetto più simile a un flauto che puoi produrre senza incrinature.

Forse puoi andare ancora oltre e produrre note che suonano come strilli o fischi-

Se puoi, hai anche una voce fischiettante e la tua nota più alta appartiene a quel registro.

Prendi nota delle note più alte

una volta individuate le note più alte, dovresti registrarle usando la notazione di tono scientifico. Annotate la nota con la voce normale più alta e quella che potete raggiungere senza sforzare in un campo di falsetto o di fischietto. Finché puoi produrre la nota comodamente, non importa se 100% non suona perfettamente - la pratica lo renderà perfetto nel tempo!

Fase finale: identifica e classifica la tua estensione vocale

Identifica la tua gamma e tessitura

Se hai seguito tutte le istruzioni per la lettera, dovresti aver registrato quattro note: due basse e due alte. Devono essere disposti dal più basso al più alto ed espressi in notazione pece scientifica.

Tutto ciò che resta da fare è:

  • Metti parentesi attorno alle altezze più basse e più alte
  • Metti un trattino tra le note di mezzo

La tua gamma vocale completa è indicata di fronte a te! Congratulazioni!

Le note interne (due passi centrali collegati con un trattino) T stanno per "tessitura", la tua normale estensione vocale. Puoi produrre queste note nel modo più confortevole possibile.

Le restanti due note (quelle tra parentesi) indicano l'intervallo completo. Queste sono le note che sei in grado di produrre con un certo sforzo.

Ora dovresti contare le note tra la tua nota più bassa e quella più alta usando la tastiera, e hai quasi finito!

Calcola le ottave nel tuo intervallo

Una volta che contate il numero esatto di note tra la tonalità più bassa e quella più alta, è possibile passare a calcolare le ottave nell'intervallo vocale.

Un'ottava comprende otto note, ma l'ultima nota in un'ottava vale anche l'inizio della successiva. Pertanto, conta il numero totale di note nel tuo intervallo nei gruppi di sette e avrai il numero corretto di ottave.

Ad esempio, se la tua nota più bassa è A2 e la nota più alta che puoi produrre è A4, sei un baritono con un intervallo di due ottave.

Se ti capita di avere ottave parziali (non puoi cantare comodamente tutte le note nell'ultima ottava), contale anche loro. Quelle sono ottave parziali e sono piuttosto comuni.

Traduci la tua gamma vocale in un tipo di voce

Potresti già notare nell'esempio fornito nella sezione precedente, che ora è piuttosto facile determinare il tuo tipo di voce. Basta guardare la gamma vocale che hai registrato usando la notazione pece scientifica e trovare la classificazione vocale nella sezione Come trovare il tuo tipo di voce (o utilizzare qualsiasi altra fonte attendibile o raccomandata).

La gamma completa dovrebbe rientrare in uno dei range predefiniti del tipo di voce. Se non riesci a trovare una misura perfetta per la tua gamma, non ti preoccupare, basta andare per la corrispondenza più vicina!

A quel punto, potresti anche usare la tua tessitura per capire con quale tipo ti avvicini maggiormente. Il tipo di voce che scegli deve essere quello in cui ti senti più a tuo agio quando canti, o hai fatto qualcosa di sbagliato. Clicca qui per impara a cantare online